Edit Content

Menu

I Nostri Contatti

Via Lurisia, 4 – Moncalieri – TO

Tel: 011 6467772 – Fax 011 6469601

PEC: ilmegliodelmeridionesrl@legalmail.it

Email: ilmegliodelmeridionesrl@gmail.com

ISCRIVITI PER RICEVERE LE NOSTRE OFFERTE.

🔥🎉 Codice Sconto hb5kfb45 🔥🎉 👉 Seguici sui social 📱👥 per le nostre offerte esclusive! 💸🚀 

Associazione Donna Tea APS

Donne che hanno incontrato la malattia e hanno deciso di non arrendersi. Donne che desiderano condividere la loro forza per stimolare il cambiamento con motivazione, condivisione, aggregazione
L’Associazione Donna Tea APS si è costituita nel 2015 senza scopi di lucro, come naturale conseguenza di un Progetto sugli stili di vita. Dal 2018 è affiliata all’ARCI Torino. Dal 2019 è inscritta nel Registro Nazionale delle Organizzazioni di volontariato no profit. Dal 2019 fa parte di Europa Donna Italia. Dal 2021 collabora con l’Ente Parco Po Piemontese.

La Nostra Missione

  • accompagnare le donne colpite da tumore al seno o altra patologia oncologica e/o invalidante, nel cammino della guarigione psico-fisica, con la collaborazione di medici specialistici, oncologi, fisioterapisti, psicologi ed altri professionisti, anche avvalendosi di metodi aggregativi e ludici;
  • promuovere percorsi per il cambiamento di stile di vita. Partendo dal principio che si può e si deve riprendere la propria vita con qualità pari o addirittura superiori a quella antecedente l’insorgenza della malattia;
  • sensibilizzare il pubblico femminile sulle problematiche sanitarie che lo riguardano;
  • collaborare con le autorità sanitarie sulla necessità di introdurre, nei protocolli post-intervento, i programmi di cambiamento di stile di vita per un’adeguata prevenzione contro le recidive;
  • promuovere il benessere psico fisico mediante l’introduzione di attività fisiche non competitive, la correzione dell’alimentazione, la presa di coscienza del sé e la riappropriazione della propria vita.

La Nostra Missione

– Ridurre o, addirittura, prevenire la caduta dei capelli nelle donne sottoposte a trattamento chemioterapico è un obiettivo che da anni si cerca di raggiungere. Oggi è possibile con l’impiego del freddo.
– Prevenire o ridurre la perdita dei capelli utilizzando la calotta refrigerante può portare ad un incremento dell’autostima e del comportamento positivo – ampiamente riconosciuto come benefico nella lotta contro il cancro.
– E’ noto che la perdita dei capelli durante i trattamenti chemioterapici è uno degli effetti collaterali più stressanti perché più evidenti e, forse, il più doloroso a livello psicologico perché immediato (avviene normalmente fra la prima e la seconda infusione del farmaco).
– Come funziona il sistema
– La calotta refrigerante Paxman è un dispositivo proposto, a determinati pazienti malati di tumore e sottoposti a chemioterapia citotossica, per aiutare a prevenire o ridurre la perdita dei capelli.
– Il sistema utilizza una piccola unità refrigerante che pompa un liquido refrigerante attraverso una calotta isolante.
– Il cuoio capelluto viene raffreddato, ponendo una calotta sulla testa del paziente, che rimane posizionata per tutta la durata del trattamento.
– La chemioterapia induce l’apoptosi dei cheratinociti e la regressione dei follicoli piliferi, ostacolando parallelamente i processi mitotici e metabolici nei follicoli piliferi e tutto questo si traduce in un’alopecia rapida ed estesa.
– I farmaci chemioterapici sono considerati efficaci nella terapia oncologica perché fanno leva sulla loro capacità di dividere rapidamente le cellule maligne.
– Tuttavia, questi farmaci aggrediscono anche le cellule sane del follicolo pilifero (circa l’85-90% delle quali cresce rapidamente in qualsiasi momento), provocando l’atrofia totale o parziale della radice del capello e ciò può portare a un indebolimento o alla frattura del bulbo pilifero.
– Il raffreddamento del cuoio capelluto indotto dal sistema refrigerante impedisce al farmaco di raggiungere i follicoli, riducendo così il rischio di alopecia estesa..
– Il progetto si propone di raccogliere i fondi necessari (circa 40.000 €), per l’acquisto di un sistema refrigerante da donare all’ospedale oncologico.

Eventi passati

Prodotti non trovati